top of page

Presentazione del volume: La storia del Collegio del Sacro Cuore di Gesù al Castello di Compiano

Domenica 22 ottobre, alle ore 15.00, presso il Salone dei Principi, sarà presentato il volume dal titolo “Il Collegio del Sacro Cuore di Gesù al Castello di Compiano”, a cura della Dott.ssa Chiara Palumbo, Conservatrice delle Raccolte Museali. L’ingresso è libero.


Riportiamo la premessa del libro:


Questo volume si configura quale doverosa e degna conclusione dell’omaggio dedicato al Collegio del Sacro Cuore di Gesù, avviato sin dalla primavera scorsa; il 13 Aprile 2023, è stato infatti tagliato il nastro della mostra temporanea a carattere documentario e fotografico dal titolo “Sacro Cuore 1900-1962”, incentrata sulla storia dell’Istituto fondato presso il Castello di Compiano e attivo nella prima metà del secolo scorso.

L’esposizione è stata “in divenire” arricchendosi, nel corso dei mesi di apertura al pubblico, di nuove testimonianze, fotografie e documenti, generosamente donati dalle ex-allieve dell’Istituto giunte in visita, andando così a integrare il materiale inizialmente esposto. Infatti, copie di documenti d’archivio, oltre che oggetti e fotografie ancora oggi conservati in sede, sono stati esposti accanto ad alcuni libri attestanti le materie insegnate, pubblicazioni a carattere religioso, santini, oggetti di oreficeria liturgica, un letto in ferro battuto, utilizzato un tempo dalle educande con il relativo portacatino e, infine, alcuni ometti in legno per appendere le uniformi delle ragazze, contrassegnati da alcuni nomi di battesimo e dalla scritta “collegio”. La mostra è stata inoltre impreziosita dalla presenza di un filmato, contenente registrazioni raccolte in occasione di alcune interviste alle ex-allieve e agli abitanti del borgo di Compiano.

Il Collegio fu un’Istituzione di grande importanza per la Valtaro; infatti, nella prima metà del XX secolo non vi era la possibilità di ricevere un’educazione adeguata sul territorio, se non trasferendosi a Parma o a Pontremoli. Il Castello ospitò dunque una scuola privata tra le più benemerite e decisamente all’avanguardia per l’epoca e per l’area geografica in cui sorse; educò circa 3.000 studentesse di diverso grado (elementari, medie e magistrali). Molte di loro, completati gli studi superiori, si dedicarono all’insegnamento in periodi in cui l’analfabetismo era ancora molto diffuso, specialmente in aree montane.

Grazie alla retta decisamente contenuta, l’Istituto era accessibile anche a famiglie meno abbienti, che avevano la possibilità di assicurare alle proprie figlie una formazione culturale adeguata. Oggi, possiamo affermare che il Collegio di Compiano scrisse un’importante pagina di storia locale, sopravvivendo a due conflitti mondiali e all’oblio, grazie alle numerose testimonianze che hanno permesso la realizzazione della mostra e di questa pubblicazione.



314 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page